Uno dei miei primi piatti preferiti!
Potete anche preparare i pomodori in anticipo e metterli in frigo anche il giorno prima, è semplice e di sicuro effetto sugli ospiti!
Buon appetito!

Ingredienti

Spaghetti di farro – 500 gr
Semi misti tostati – 3 cucchiai rasi
pomodori piccadilly maturi o pomodori san marzano maturi di grandezza media 500 gr
basilico fresco 1 mazzetto
prezzemolo fresco 1 mazzetto
menta fresca 5/6 foglioline
salvia fresca 2/3 foglie
rametto di rosmarino fresco 1 pezzetto
origano 2 cucchiai rasi
aglio fresco 1 spicchio
capperi di Pantelleria sotto sale 1 cucchiaio
pangrattato q.b.
olio extra vergine d’oliva q.b.
sale marino q.b.
pecorino romano grattugiato 4/5 cucchiai (variante vegana con cucchiai di lievito secco disattivato)
parmigiano grattugiato 2/3 cucchiai

Preparazione:

Tagliare i pomodori in senso longitudinale e disporli su una pirofila da forno capiente abbastanza da contenere poi gli spaghetti.

Tritare tutte le erbe fresche finemente, aggiungere i capperi dissalati e tritati anch’essi finemente, mescolare con l’aglio tritato, il pangrattato, il sale e l’olio.

Cospargere il trito sui pomodori in maniera uniforme.

Infornare la pirofila a 180 gradi forno ventilato per 50 minuti.

I pomodori devono risultare ben appassiti e morbidi, se dovessero avere un aspetto acquoso continuare la cottura in forno per altri 10 minuti.

[cml_media_alt id='799']Spaghetti Croccanti alle Erbe Mediterranee[/cml_media_alt]

Nel frattempo cuocere gli spaghetti di farro in abbondante acqua salata.

A cottura ultimata, scolarli tenendo da parte poca acqua di cottura (nel caso dovessero avere un aspetto troppo asciutto) e scodellarli immediatamente nella pirofila, cospargere con abbondante pecorino romano e qualche cucchiaiata di parmigiano grattugiato aggiungendo in ultimo i 3 cucchiai di semi misti tostati.

Con due forchettoni da pasta rimescolare il tutto avendo cura che spaghetti e pomodorini si mescolino alla perfezione, condire con un filo d’olio se necessario e servire nei piatti, cospargendo, secondo il proprio gusto, con un ultimo tocco di pecorino romano.

Buon appetito!

Questo post è anche disponibile in: Inglese